Ogni momento ha la sua canzone.


Tutti hanno una colonna sonora, e ce l’hanno pure determinati momenti. Probabilmente credete pure che quella canzone sia stupida, che piaccia solo a voi e tante altre cose. Beh anche io ho avuto i mie tormenti, canzoni che ascoltavo a ripetizione. Il mio momento ora e’ un momento da diciasettenne, e la canzone e’ da diciasettenne, anzi in realta’ e’ da quattordicenne visto che quando era uscita era il 1998. Quindi vuol dire che sto regredendo. Sto tornando ad ascoltare le canzoni di quando ero pischello, il tutto e’ davvero divertente, soprattutto quando lo sanno i miei amici. Mi direte che fa schifo, che sono canzonette, che lei e’ una fattona etc etc. Provate a scaricarlo e ad ascoltarlo, soprattutto la numero due e la numero quattro, poi mi racconterete le vostre reazioni.

Per la cronaca mi sta salendo l’ansia in questi giorni, spero non sia la canzone. 

L’album in questione e’ Celebrity Skin delle Hole, il gruppo dove militavano una certa Courtney Love e una certa Melissa Auf Der Maur (eh… come direbbe un mio amico: pagu bona puru). In particolare le canzoni che dovreste ri ascoltare sono Awful e Malibu, ma tutto l’album e’ bellissimo.

Se non mi voglio schiodare da quei 17 anni non fatemene una colpa, forse sognate anche voi di non schiodarvi da quegli anni.


Awful

Swing low sweet cherry

Make it awful

It’s your life, it’s your party, it’s so awful

Let’s start a fire

Let’s start a riot! Yeah it’s awful

It was punk

Yeah, it was perfect now it’s awful

They know how to break all the girls

Like you

And the rob the souls of the girls like you

And they break the hearts of girls

Swing low, cherry, cherry

Yeah it’s awful

He’s drunk, he tastes

Like candy, he’s so beautiful

He’s so deep like dirty water

God, he’s awful

You’re lost, oh, where’s your daddy -it’s so awful

And they royalty rate all the girls like you

And they sell it out to the girls like you

To incorporate little girls

Hey, run away with the light

Run away its divine

Let’s run away, yeah, tonight, and

We’ll steal the light of the world

Swing low, sweet cherry, yeah its awful

You’re gonna ripe for the picking, it’s so awful

You’ve got your youth

Don’t waste your money

Yeah its awful

I was punk!

Now I’m just stupid

I’m so awful

Oh, just shut up you’re only 16

If the world is so wrong

Yeah you can break them all

With one song

If the is so wrong yeah you take

It all

With one song

Swing low sweet cherry

Make it awful

They bought it all, just build a new one

Make it beautiful…yeah

This entry was posted in Musica. Bookmark the permalink.

8 Responses to Ogni momento ha la sua canzone.

  1. frrr(à) says:

    è bello avere avuto anni da cui non ci si vorrebbe schiodare
    (io tornerei all’estate della maturità. e nessun’altra età. 18 anni e 6 mesi. e farei carte false per restarci.)

  2. Ora mi è tornato in mente quando me l’hai fatta sentire. Tu scommetto che non ti ricordi. Yo

  3. Freccia says:

    aaaaaaaaarrrrrggggghhhhhhh non farmi pensare a queste cose!!!!!!!!!!!!!!…io non voglio schiodarmi dai miei 20 anni!!!! adesso ne ho 23 ma sembra sia passato un secolo dal bellissimo 2005….mah….l’album tre passi avanti della mitica bandabardò…ecco cosa mi fa sognare…morirei anche per poter rivivere un solo giorno di quell’estate! che nostalgica del kazzo!!!!
    ciao ciao…

  4. dani says:

    certo che è bello, gliel’ha scritto billy

  5. Pingback: balalukiro blog

  6. Pingback: balalukiro blog

  7. Pingback: balalukiro blog

  8. kondi says:

    oh, finalmente parli di qualcosa di interessante!

Comments are closed.